Eduardo Ambrosio


Vai ai contenuti

Menu principale:


Ellenismo

UNIVERITA'... > TUTTE LE LEZIONI > DI FILOSOFIA

Storia della FILOSOFIA 3: ELLENISMO

Le filosofie ellenistiche (ovvero la svolta scientifica con Archimede, Tolomeo, ecc.) e crisi della civiltà greca, vanno dal III° secolo a.C. al II° secolo d.C. e sono: Epicureismo, Stoicismo e Scetticismo, dette anche post-aristoteliche; Cultura romana ed infine Neoplatonismo.

  • EPICUREISMO Epicuro fonda la sua scuola chiamata "Giardino" dove si vive in piena amicizia e comunione dei beni tutto è di tutti ed è possibile prendere il QUADRIFARMACO: - non aver paura della morte, - ne degli dei, - ricercare il piacere, - sviluppare l'amicizia (il sociale) - Fisica: Il mondo è fatto di atomi che si muovono in senso verticale poi ogni tanto uno devia, causa del Clinamen, e si formano i corpi, la loro disgregazione è la morte di cui non dobbiamo aver paura perché quando c'è la morte non c'è la vita a cui apparteniamo. - - Etica: In vita dobbiamo cercare di turbare il meno possibile l'equilibrio atomico che rappresenta la ricerca del piacere inteso come assenza di dolore: rinunciare ai forti e intensi piaceri, preferire quelli minori ma duraturi, rinunciare ai grandi onori come cariche politiche perché quando finiscono creano squilibrio atomico e quindi dolore. Molto importante è l'amicizia che ci aiuta in questa rinuncia continua. - Canonica: La conoscenza avviene mediante flussi atomici che partono dalle cose e investono i nostri sensi. Anche l'anima è composta da atomi più piccoli e rotondi capaci di penetrare ogni cosa. Non dobbiamo avere interesse per gli dei, che esistono ma vivono in un loro mondo esclusivo (Intermundia) e non si interessano degli uomini.



  • STOICISMO (dallo Stoà il portico della scuola) - Etica - Unico obiettivo della vita è la conoscenza che porta a superare ogni diversità: il saggio non è cittadino di una patria ma del mondo: Cosmopolitismo. - Fisica - Il mondo fisico si identifica col grande fuoco e gli uomini sono scintille; si muove per cicli e dopo 36000 anni ci sarà la Conflagrazione universale e la ripartenza per un nuovo ciclo: eterno ritorno. - Logica - La conoscenza avviene mediante il sistema sillogistico più semplificato, permette alla scintilla di identificarsi e fondersi nel grande fuoco.



  • SCETTICISMO Questa scuola avanza come ricerca o meglio verifica della conoscenza il dubbio (ripreso nel XVII secolo da Cartesio), che mette in discussione consentendo di valutare la bontà delle varie teorie.


  • CULTURA ROMANA POCO FECONDA: ELABORA VOLGARIZZANDOLO L'ELLENISMO CON L'EPICUREISMO, LO STOICISMO E LO SCETTICISMO ROMANO



  • NEOPLATONISMO Il teatro storico principale e l'Impero romano d'Oriente per cui l'asse della conoscenza migra ad Alessandria d'Egitto, dove vi è una grande biblioteca ((per saperne di più clicca qui), completamente distrutta, riedificata poi recentemente a partire dal XX secolo). Grazie alla biblioteca qui si sviluppa l'ultima fase del pensiero pagano che assume il nome di Neoplatonismo ed il principale rappresentante è Plotino, filosofo dell'emanazione:. La realtà metafisica è costituita dall'Uno dal quale si irradia (come dal sole o da un faro i raggi) il Molteplice che rappresenta la realtà fisica. Conosciamo solo attraverso ipostasi che formulano una teologia negativa.


FILOSOFIA CRISTIANA e MEDIOEVALE (per saperne di più clicca qui).


Dal III secolo, si avrà l'incontro tra pensiero cristiano e greco con la
Patristica (o platonismo cristiano) di Sant'Agostino e la Scolastica (o aristotelismo cristiano o tomismo) d i San Tommaso (per saperne di più clicca qui).



Torna ai contenuti | Torna al menu